Venezia!!!!!!!!!

Ciao a tutti!

Questo blog desidera proporvi alcune informazioni relative a Venezia, una delle mete della visita d’istruzione.

Per prima cosa vi dobbiamo dire che la scelta del pesce sulla homepage non è casuale!!! Infatti Venezia, immersa nell’acqua, ha proprio la forma di un pesce!!!

E’ una città incredibile, unica al mondo, nata verso l’VIII secolo dopo Cristo e diventata, verso il XII secolo, uno dei centri più importanti del mondo, conservando questo ruolo per molti secoli.

Venezia è una città magnifica, come avrete modo di vedere, ricca di storia, arte, cultura, spiritualità. E’ una città che ha una vocazione internazionale, multiculturale, che parte proprio dalla sua storia, che fra gli altri vede Marco Polo, il viaggiatore e commerciante che raggiunse con il padre e lo zio la Cina ed ebbe un importante ruolo politico presso il Gran Kan.

Venezia è poi il luogo di sepoltura del corpo di san Marco, l’evangelista che scrisse il primo vangelo e che conobbe direttamente Gesù e fu discepolo di Pietro e di Paolo. Il suo corpo venne dai veneziani trafugato da Alessandria d’Egitto e portato a venezia a segno dell’importanza che la città desiderava avere nel mondo.

Un caro saluto, i Prof

153547382mjfvZg_fs.jpg

I sestieri

Venezia è divisa in sestieri, cioé una sorta di quartieri, determinati dalla configurazione fisica delle isolette su cui è costruita la città. Sostanzialmente esistono dal XIII secolo ed in particolare sono San Marco, San Polo, Dorsoduro, Santa Croce, Cannaregio, Castello, Giudecca. Vedi la loro dislocazione nella cartina sotto:

pescesestieri.jpg

Piazza San Marco

Piazza San Marco è il centro di tutta la città di Venezia ed uno dei luoghi, costruiti dall’uomo, più belli ed affascinanti della Terra. La Piazza è enorme e comprende tutta la zona davanti alla Basilica di San Marco e il corridoio che unisce questa parte al mare. In essa si possono individuare alcuni blocchi di palazzi che la delimitano. In particolare, andando in senso antiorario, la Basilica di San Marco, la torre dell’Orologio, le Procuratie vecchie, l’Ala napoleonica, le Procuratie nuove, la Biblioteca Marciana e il Palazzo Ducale. In mezzo alla piazza sta il campanile più famoso di Venezia.

Se per la Basilica e il Palazzo vi rimando ai post di riferimento, due informazioni vi devo dare sulle altre costruzioni.

Le Procuratie vecchie sono di antichissima origine e risalgono sostanzialmente ai primi tempi di esistenza di Venezia, visto che erano i luoghi dove ci si occupava della amministrazione della città e quindi qui stava tutta la struttura burocratica veneziana.

Il Campanile di san Marco fu edificata nel basso Medieovo, ma raggiunse la sua struttura più completa nel Cinquecento. Tuttavia nel 1902 crollò per cause strutturali e fu poi ricostruita esattamente come e dove era.

Nel Quattrocento fu realizzata la Torre dell’Orologio, che completò la struttura delle Procuratie vecchie.

La Libreria Sansoviniana nacque invece nel XVI secolo e divenne la sede della Biblioteca marciana, conservando opere e manoscritti di inestimabile valore.

Nel Seicento vennero poi costruite anche le Procuratie nuove, che si trovano davanti a quelle vecchie e, sotto di esse, ha sede il Florian, un Caffé nato nel Settecento e frequentato da grandi letterati dell’Ottocento e Novecento.

A fine Settecento, durante il dominio napoleonico, venne edificata l’Ala napoleonica, che univa le due Procuratie. 

Piazza_San_Marco1.jpg

La Basilica di San Marco

La Basilica di San Marco è uno dei simboli di Vnezia ed indubbiamente una delle più belle costruzioni mai edificate dall’Umanità.

La sua costruzione risale alla prima metà del IX secolo, quando giunsero da Alessandria d’Egitto le spoglie dell’evangelista Marco, l’autore del primo vangelo, che conobbe Gesù e fu discepolo di Pietro e Paolo. Le sue spoglie furono sottratte in maniera furtiva alla città egiziana, di cui Marco era stato vescovo, e portate da mercanti veneziani nella loro città, che allora si chiamava Rialto. Il possesso di così importanti reliquie era infatti un’affermazione, nel Medioevo, della propria potenza e da quel momento Venezia avrebbe fatto suo anche il simbolo di Marco, ossia il leone alato.

Il potere politico volle costruire una chiesa dove deporre le spoglie e così ebbe origine la grande Basilica, che abbiamo già detto essere stata una sorta di chiesa privata del Doge.

Costruita sul modello delle chiese dell’oriente, con cui Venezia commerciava, la Basilica fu edificata con croce greca (quella in cui i bracci orizzontali risultano della stessa lunghezza di quelli perpendicolari) e con lo stile bizantino, ricco di cupole tonde e rifiniture raffinate. L’interno iniziò ad essere abbellito con mosaici a sfondo oro e così oggi tutta la chiesa si presenta all’interno come un mosaico unico, abbagliante a causa del colore dell’oro, che predomina. La fede cristiana della città aveva nella Basilica la sua manifestazione visibile, ma con essa anche l’esaltazione della ricchezza e grandezza politica di Venezia!!!

La tomba dell’evangelista era il centro della costruzione ed era posta in fondo, dietro l’altare centrale, e sopra di essa venne posta la Pala d’oro, un’incredibile opera di orificeria che rappresenta vari episodi sacri attraverso l’uso di pietre preziose, perle e oro e che necessitò di un lavoro lungo decenni (addirittura un secolo, se non sbaglio). 

Nel frattempo, dagli inizi bizantini si passò a quelli romanici e quindi gotici e poi rinascimentali, che portarono alla creazione di una chiesa composita, composta da diversi stili, ma armonica ed equilibrata.

venezia_san_marco.jpg  basilica-sanmarco-interno.jpg

Il Palazzo Ducale

Il Palazzo ducale di Venezia è indubbiamente una delle grandi meraviglie del mondo moderno. Chi ci entra e ne vede le stanze, e soprattutto le sale consigliari, rimane esterrefatto a dir poco!

Il Palazzo Ducale, con la Basilica di san Marco, è il simbolo di Venezia. Qui si trovava la organizzazione politica della città ed in particolare le due istituzioni cardine, ossia il Senato e il Doge. Il Senato si occupava soprattutto della funzione legislativa, mentre il Doge era eletto per svolgere quella di rappresentanza della città e per esercitare, in linea di massima, il potere esecutivo.

Come sapete vnezia governò il Mediterraneo per circa quattro secoli e aveva la necessità di mostrare a se e soprattutto agli altri il suo potere. Gli ambasciatori che arrivavano nella laguna dovevano rimanere colpiti dalla ricchezza e dalla forza di Venezia e come meglio colpirli con costruire una sede incredibilmente fastosa e maestosa? Ecco la spiegazione dell’esistenza di questo palazzo, che venne iniziato nei secoli IX-X e poi con il tempo sempre modificato e migliorato, soprattutto tra Quattrocento e Cinquecento.

La stessa Basilica di san Marco in realtà è la chiesa privata dei Dogi, cioè fu costruita per volontà del potere politico di Venezia e non del vescovo di Venezia! Cioé, in realtà è la chiesa di Palazzo ducale!!!

ducale1.jpg

Canal Grande e il Ponte di Rialto

Venezia è attraversata da vari canali, ma quello centrale e più ampio, e che costituisce la vera strada principale di Venezia, è il Canal Grande, che ha una larghezza in alcuni punti che raggiunge anche i settanta metri. Il Canale è stato definito come la più bella strada del mondo e lungo di esso si trovano splendidi palazzi rinascimentali e settecenteschi, come avrete modo di vedere voi stessi, fra cui spiccano Palazzo Grassi, la Ca’ d’oro e Ca’ Foscari, attualmente sede della prestigiosa Università di Venezia, famosa soprattutto per l’insegnamneto delle lingue orientali quali il cinese e il giapponese.

Sul Canale sono stati costruiti nel tempo quattro ponti: due vicino alla stazione ferroviaria (uno inaugurato tre anni fa), uno al centro di Venezia, uno nei pressi di piazza San Marco.

In realtà però, fino ad alcuni secoli fa, esisteva un solo ponte che attraversava il Canal Grande ed era quello di Rialto, che si trova appunto al centro di Venezia.

Nel Medioevo il ponte era in legno e si apriva, così che potessero passare le barche più alte e grandi. Poi verso la fine del Cinquecento si decise di costruirlo in pietra ed allora si fece un concorso fra i migliori architetti dell’epoca. Sembra che a tale gara abbia partecipato anche Michelangelo. Dopo decenni di discussione si decise per il progetto che ora vediamo realizzato e che impegno per lungo i tempo i costruttori: si decise di realizzare un ponte tutto in pietra e quindi non apribile e per fare questo si dovette progettarlo ad un unica campata. Non fu una cosa facile da un punto di vista ingegneristico, ma la cosa riuscì e, dopo quattrocento anni, il ponte si fa ancora ammirare da noi!!!

031ItaliaVeneziaCanalGrande.jpg  venezia%20rialto.jpg

La collezione Guggenheim

La collezione Guggenheim è una raccolta di opere d’arte contemporanea fra le più importanti del mondo.

Ha sede lungo il Canal Grande, in prossimità di Piazza San Marco.

Il Palazzo fu acquistato nel Novecento da una ricca ereditiera americana (nella foto sotto), una tipo Paris Hilton!!! Questa però era sveglia ed intelligente e allora iniziò a raccogliere una collezione di quadri d’arte contemporanea fra gli artisti più importanti del mondo, molti dei quali erano anche suoi amici.

Dopo treent’anni passati in questo palazzo e con questa raccolta, Peggy guggenheim creò questo museo, dove si trovano opere fondamentali del Novecento artistico mondiale, che vanno dal Cubismo, al Futurismo, all’Astrattismo, al Surrealismo.

Venezia, città medievale e quindi moderna, anche grazie a questa collezione è anche una città contemporanea!!!!

 

d258a375-27ad-b2b5-04e1-481b383a39af.jpg     ridimensiona-dipeggy-g.jpg